Home » SERVIZI » INAS » Firma la Petizione : NO ai tagli ai Patronati

Firma la Petizione : NO ai tagli ai Patronati

bannerinasIl Patronato fornisce assistenza gratuita a tutti i cittadini, mentre l’INPS, anche per effetto della spending rewew, ha chiuso molti sportelli al pubblico obbligando le persone ad utilizzare il sistema dell’invio telematico.

Centinaia di cittadini disorientati affollano quotidianamente gli uffici dei patronati provinciali. Senza i patronati tutte queste persone sarebbero da sole di fronte a procedure complesse e spesso incomprensibili.

La legge di stabilità varata dal Governo Renzi contiene un taglio pesantissimo al Fondo Patronati che mette in discussione il loro funzionamento e soprattutto la tutela gratuita per giovani, lavoratori e pensionati. La scusa è quella di ridurre gli sprechi, ma l’unico taglio in questo caso sarebbero le tutele dei cittadini!

 

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE

Il Governo taglia le risorse per i Patronati con gravi conseguenze sulla tutela dei diritti dei cittadini. Un taglio di 150 milioni di euro con la riduzione dell’aliquota allo 0,148% sul monte contributi dei lavoratori dipendenti, a fronte di un servizio che ogni anno fa risparmiare alla Pubblica Amministrazione 657 milioni di euro. Lo Stato sarà in grado di garantire gli stessi livelli di assistenza e servizi offerti dai Patronati alla collettività?

Con la legge di stabilità proposta dal Governo, si vuole fare cassa con i contributi sociali, mettendo le mani sui soldi dei lavoratori.

Questa proposta è inaccettabile!

A causa della riduzione dei fondi, i Patronati non potranno più garantire un servizio gratuito. L’uguaglianza d’accesso ai diritti sarà cancellata. È una grave mancanza di attenzione al Paese reale. La politica dovrebbe tagliare gli sprechi, non ridurre i diritti dei cittadini.
I CITTADINI chiedono al Governo una revisione del taglio, al fine di salvaguardare il servizio di pubblica utilità offerto dai Patronati, come affermato dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 42/2000 e previsto dalla legge 152/2001.

PUOI FIRMARE PRESSO LA SEDE DELL’INAS CISL DI PORDENONE E IN TUTTE LE SEDI DELLA PROVINCIA

OPPURE COLLEGANDOTI AL SITO DEL’INAS

OPPURE SABATO 15 NOVEMBRE AL PRESIDIO UNITARIO IN PIAZZA CAVOUR A PORDENONE

primo maggio 2014 a Pordenone

Articoli pubblicati