Home » NEWS » ANCORA PIU’ SICURI IN FABBRICA – Vaccinati al lavoro

ANCORA PIU’ SICURI IN FABBRICA – Vaccinati al lavoro

Screenshot_20191026-134744_WhatsApp

Pordenone, 7 settembre 2020.

Firmato a Pordenone tra CGIL CISL UIL e Confindustria Alto Adriatico un ulteriore accordo sulla sicurezza sul posto di lavoro.

L’accordo del 21 aprile us che segnava la ripresa delle attività nelle fabbriche, dopo il lockdown, con l’obiettivo di “lavorare in sicurezza”, adesso è stato siglato un nuovo accordo territoriale per agevolare la vaccinazione antinfluenzale allo scopo di cercare di distinguere i sintomi da Covid-19 da quelli della normale influenza. L’obiettivo, facile da comprendere, è attrezzarsi per una fase autunno-invernale che sarà piena di insidie ma che non potrà portare ad un nuovo lockdown delle attività pena il tracollo dell’economia territoriale e nazionale.

Entro fine settembre le aziende comunicheranno quanti lavoratori avranno dato la disponibilità alla vaccinazione e, quindi, saranno ordinate le dosi corrispondenti. Le vaccinazioni saranno effettuate in azienda ed in orario di lavoro ed il costo sarà a carico dei datori di lavoro.

Le vaccinazioni saranno eseguite da soggetti abilitati (medico competente, servizi infermieristici…).

Questo nuovo accordo territoriale lancia un importante messaggio verso quello che, in questo momento, è il posto più sicuro in questo periodo di pandemia: il posto di lavoro.

                                                                                        Cristiano Pizzo

primo maggio 2014 a Pordenone

Articoli pubblicati